Sicurezza AlimentareL’importanza della sicurezza per i prodotti alimentari.

Per garantire la sicurezza alimentare sui prodotti, l’organizzazione deve conformarsi alle cogenti misure legislative stabilite dai mercati di riferimento. Queste normative devono essere prese in considerazione sin dalla progettazione e realizzazione del prodotto e possono, ad esempio, riguardare l’utilizzo di ingredienti specifici, l’igiene delle produzioni, la formazione del personale, ecc…. Tutte queste informazioni devono poi confluire nel protocollo HACCP (programma di autocontrollo obbligatorio per le imprese che lavorano in questo tipo di settore).

Per una maggiore sicurezza sugli alimenti, sono previsti specifici audit sia interni che come controlli valutativi sui fornitori alimentari e sul loro operato.

Queste verifiche generano evidenze e dati oggettivi che, una volta raccolti ed analizzati, contribuiscono a valutare eventuali carenze aziendali e programmi di miglioramento. Questi tipi di procedure o più semplicemente flussi informativi, sono previsti attuati da tutte le aziende o enti di controllo ufficiale che intendono avere una supervisione del proprio operato o sul proprio territorio, limitando quindi il rischio di adulterazioni o rischi igienico sanitari sui prodotti alimentari realizzati.

Il protocollo di sicurezza alimentare è uno dei requisiti portanti della politica dell’Unione Europea verso la tutela e salute del consumatore, ed ha come obiettivo la sicurezza di tutti i prodotti alimentari in commercio, garantendo al contempo un sistema di allarme rapido in caso di rischi per la salute pubblica (Regolamento 178/2002).

La legislazione cogente prende infatti in considerazione tutti i tipi alimenti, da quelli OGM a quelli ottenuti in laboratorio, garantendo quindi una fascia di controllo importante ed estesa a tutta la filiera alimentare.

Anche per i prodotti animali, i controlli sono effettuati sia sull’allevamento che sulle fasi di trasporto.

Le misure preventive sono usate anche sui prodotti vegetali e comprendono ad esempio il divieto di usare pesticidi limitandone la quantità. Tutti i vegetali, piante e alberi che siano, devono essere coltivati seguendo i protocolli previsti e normati dall’UE, per poi essere dichiarati conforme e pronti al consumo.

MV CONSULTING, forte dell’esperienza maturata in contesti industriali sia nazionali che esteri, offre un servizio specialistico sul settore alimentare e supporta le organizzazione verso il miglioramento dei processi e delle modalità operative volte a garantire la sicurezza alimentare lungo tutta la filiera.

Per maggiori informazioni

Torna alle aree di consulenza