Facebook Linkedin
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

FSSC 22000 o BRCGS e IFS…Questo è il dilemma (Parte 1)

 In News

Scopriamo i motivi per cui la certificazione FSSC 22000 è in crescita.

La certificazione FSSC 22000  lentamente crescendo a scapito delle più blasonate certificazioni BRCGS e IFS. Come mai questa lenta ma costante crescita? E soprattutto qual è la migliore? 

In questo articolo vi spiegheremo brevemente alcune caratteristiche della certificazione FSSC 22000 e come mai a volte la si preferisce a BRCGS e IFS. 

Che cos’e’ la certificazione FSSC 22000  

La FSSC 22000 è uno degli schemi di certificazione per la sicurezza alimentare approvato dal GFSI – Global Food Safety Initiative e si basa sulla norma UNI EN ISO 22000 . Può essere applicata a diversi settori quali ad esempio: produzione di alimenti, mangimi e imballaggi, stoccaggio e trasporto, ristorazione e vendita all’ingrosso.  

Lo standard FSSC 22000 integra però ulteriori norme tecniche proprio per essere oggetto di riconoscimento da parte del GFSI, come ad esempio ISO TS 22002-1 per la produzione alimentare e ISO TS 22002-2 per la produzione di imballaggi. Derivando dalla norma ISO 22000 ha inoltre coerenza con l’allineamento High-level Structure che caratterizza anche altre norme della serie ISO come ISO 9001 ad esempio. 

Oltre ai parametri di sicurezza alimentare tipici della norma ISO 22000 e al Programma Pre-Requisiti (PRP), la norma FSSC 22000 estende i requisiti anche ad aspetti più significativi quali ad esempio: 

FSSC 22000 e FDA Stati Uniti 

Sempre analizzando i requisiti FSSC 22000 non va trascurata una caratteristica importante di questo schema per chi, ad esempio, esporta negli USA. 

La FSSC 22000 infatti risulta in linea con i requisiti del programma pilota della Food and Drug Administration (FDA) vigente appunto negli Stati Uniti. I requisiti di sicurezza alimentare della PC Human Food Rule sono requisiti fondamentali alla base del FDA Food Safety Modernization Act (FSMA).  

FDA ha recentemente verificato quanto i requisiti dello schema FSSC 22000 V5.1 per la produzione alimentare, insieme a FSSC 22000 V5.1 FSMA PCHF Addendum Version 3, soddisfino gli attuali requisiti della regola alimentare PCSC. Per maggiori informazioni potete visionare questo link . 

Il risultato della loro valutazione mostra elevata congruenza fra Normativa FSMA e FSSC 22000 + FSSC 22000 V5.1 FSMA PCHF Addendum Version 3 e sebbene la stessa FDA affermi che la certificazione accreditata di terze parti, non sostituisca le ispezioni normative FDA o statali, il progetto rappresenta un progresso nella collaborazione pubblico-privato oltre a dare maggiore fiducia alle aziende che volessero intraprendere il percorso di certificazione FSSC 22000. 

In pratica lo sviluppo dei requisiti FSSC 22000 potrebbe sensibilmente aiutare le aziende anche nella corretta gestione dei requisiti richiesti da FDA per le esportazioni. Attenzione: questo non significa che sarete conformi ma semplicemente che state andando nella direzione corretta. 

E’ meglio FSSC 22000 o BRCGS e IFS? 

Questa è la domanda più inflazionata durante le “trattative” di avvio lavori. Non c’è una risposta univoca, dipende dal vostro mercato vendita. Tuttavia, bisogna considerare bene l’approccio ad alcuni requisiti delle 3 norme. 

 

Hazard analysis e risk management 

L’analisi di pericoli la valutazione del rischio e le attività di mitigazione sono alla base sia di FSSC 22000, che BRCGS e IFS. Sono davvero poche le differenze e si possono ritrovare soprattutto nell’approccio dovuto alla “natura” degli schemi. Il mondo “anglosassone” spinge per una definizione più precisa dei pericoli da considerare mentre il mondo di “estrazione Codex” lascia molto all’analisi dei rischi stesso definire i pericoli rilevanti e come gestirli al meglio. Da questo emerge una somiglianza maggiore fra FSSC 22000 e IFS e FSMA mentre BRCGS segue una linea più singolare. 

Altra grande differenza e che è marcata in FSSC 22000 v.6 è il riavvicinamento fra FSMA e nuovo Codex Alimentarius dove si esprime un concetto di maggior importanza ai sistemi di gestione nella definizione dei rischi residui. Per maggiori approfondimenti su questo aspetto vi consiglio di seguire il corso sul nuovo Codex Alimentarius (vedi di seguito). 

Al netto di queste singolari differenze, sia FSSC 22000 che BRCGS e IFS chiedono esplicitamente che un sistema di Hazard analysis e risk management sia pienamente efficace e efficiente spetterà alle competenze dei membri del Team e/o dei consulenti esterni garantire questo requisito.   

 

Continua a seguirci, presto pubblicheremo la seconda parte dell’articolo.

MV CONSULTING Srl è una società di consulenza specializzata nel settore alimentare e dei materiali a contatto alimentare a livello internazionale. L’esperienza e la competenza dei suoi consulenti, maturata in contesti industriali, può aiutarti ad affrontare in modo professionale ogni progetto.

MV CONSULTING Srl è già la scelta di importanti realtà industriali del mondo produttivo e distributivo alimentare e di materiali a contatto alimentare. Confrontati con un  nostro consulente e scopri il nostro valore.

Informazioni sull’autore: Marco Valerio Francone

© MV CONSULTING srl – Diritti Riservati

Il nuovo standard IFS Food versione 8Pexels Abdulrhman Alkady 3892469